L’automazione non è suficiente per conectar de verdad con el cliente.

Come consumatori ci siamo già abituati a tutto e i tipici call to action come non te lo perdere, sconto esclusivo o partecipa al sorteggio hanno perso tutta la loro efficacia.

Ogni email che riceviamo ha già il nostro nome e le nostre esperienze in rete sono governate da cookies e algoritmi. Sorprenderci è sempre più difficile, ma è quello che vogliamo.

Vogliamo sorprese e sentire che questo è stato pensato per noi, non che siamo un segmento di popolazione X che può rispondere a uno stimolo Y. Per non dire che cambiamo di opinione.

Secondo Accenture il 91% dei consumatori preferisce acquistare marche con le quali si identifica.

Ci sono molti consumatori che possono non essere d’accordo con il concetto di un giorno di maxi offerte come il Black Friday o altri che preferiscono Sant Jordi a San Valentino. Perché li trattiamo tutti allo stesso modo? Come possiamo progettare una campagna per connettere veramente con i clienti?

La campagna di marketing iperpersonalizzata

Questo tipo di campagne non solo ti permettono di dire a ogni cliente quello che vuole ascoltare, ha molti benefici nascosti per te che possono sfuggire a prima vista.

La iperpersonalizzazione cerca di rivolgersi direttamente a ognuno dei tuoi clienti dopo aver interpretato i loro dati demografici e di comportamento in tempo reale. Cosa in cui ti aiuterà avere una piattaforma come la nostra che crea un ID unico del cliente comune in tutti i canali per conoscerlo in tempo reale in tutte le sue sfaccettature.

Al momento di conoscere bene i nostri clienti non possiamo commettere l’errore di voler raccogliere migliaia di dati. La qualità prima versus la quantità, la prima cosa sarà capire quali dati ci saranno utili e quali dati sono secondari.

Una volta che avremo realizzato le prime prove e avremo capito quali sono i dati più importanti, dovremo misurare i risultati per aggiungere strati nella personalizzazione dell’esperienza. Poco a poco creeremo una strategia che connetta e che trasmetta la sensazione che cerchiamo a ognuno dei nostri clienti.

 

Come ci rivolgiamo a loro?

Abbiamo già parlato dell’importanza del timing e del canale di contatto , ma non ci possiamo scordare il contenuto del messaggio.

Offrire lo stesso sconto per tutti è quello che si è fatto fino ad oggi, ma se vogliamo che renda meglio e connettere realmente con i nostri clienti vale la pena ascoltarli di più e meglio.

Le valanghe di sconti e promozioni possono generare l’effetto contrario e svalutare il nostro prodotto e la nostra marca.

Se sai quello di cui hanno bisogno i tuoi clienti e quando ne hanno bisogno può darsi che un 10% ti renda meglio di un 50% proposto a caso e senza senso.

¿Come funziona?

Le valanghe di sconti e promozioni possono generare l'effetto contrario e svalutare il nostro prodotto e la nostra marca.

I benefici dell’iperpersonalizzazione

Se abbiamo interpretato bene i dati e gli abbiamo aggiunto la giusta dose di empatia otterremo benefici sia per noi sia per i consumatori.

I clienti vedranno migliorata la loro esperienza di acquisto accedendo direttamente ai prodotti che potrebbero interessarli nel momento in cui sono più propensi all’acquisto e con una promozione esclusiva con il giusto incentivo (il minimo necessario) affinché diventi effettivamente un acquisto.

Con un buon percorso riduciamo il numero di passaggi per la conversione riducendo le restituzioni e la cancellazione di carrelli mentre aumentiamo la percentuale di conversione e il ticket medio.

C’è un beneficio nascosto in tutto questo che può fare la differenza a medio e lungo termine. Il fatto di conoscere i tuoi clienti ti permetterà di non lanciarti a spedire promozioni come un matto solo per aumentare di poco le vendite o per seguire mode.

Questo ti permetterà salvare i tuoi margini e, cosa ugualmente importante, la reputazione della tua marca. Se lanci costantemente promozioni o saldi e attacchi con sconti aggressivi perché dovrebbero acquistare a full price?

Fino ad ora hai dovuto affidare gran parte delle tue vendite al mid-season e alle campagne dei saldi. Ma non devi per forza continuare a farlo. Offrendo a ogni cliente una proposta per lui rilevante, facendo colpo sui tuoi consumatori uno a uno puoi dare una migliore rotazione al tuo stock senza tanti sconti e offrire a ogni cliente ciò che gli interessa, cosa che si traduce in più vendite e in clienti più soddisfatti.

¿Come funziona?

_____________________________

Wapping team

www.wappingweb.com