Se vogliamo personalizzare l’esperienza d’acquisto la dobbiamo trasformare in qualcosa di unico, in qualcosa che ti faccia sentire speciale.

Negli ultimi anni le tendenze del marketing e di come vendere di più e meglio sono cambiate, ma c’è qualcosa che non cambia mai e che è precedente a tutta l’era dell’e-commerce: La sensazione di essere trattato bene. Quella sensazione di sentirsi a casa entrando in un negozio del quartiere e che ti chiamino per nome, dove conoscono i tuoi figli e li hanno visti crescere.

Nel passato, conoscere i clienti era molto facile e nei negozi sapevano perfettamente cosa offrire ad ognuno dei loro clienti, ma oggigiorno con tante informazioni e tante nuove opzioni può risultare più complicato.

Se vuoi personalizzare l’esperienza dovrai avvalerti della segmentazione.

Che cos’è la segmentazione?

La segmentazione dei clienti è qualcosa che i negozianti di sempre hanno innato, il gelataio sa che a te piace di più il cioccolato e che tua sorella preferisce quello al limone e la signora della pescheria sa che all’inizio del mese preferisci la sogliola, ma verso la fine ti accontenti del merluzzo.

Questa è la segmentazione di mercato. Sapere cosa vogliono e di cosa hanno bisogno i tuoi clienti e classificarli secondo i loro bisogni o preferenze.

Sembra una cosa semplice, ma bisogna saperlo fare bene affinché la tua strategia funzioni. Aumentando l’offerta, le imprese e i modi di comprare, conoscere i clienti e poterli classificare in modo efficiente può non risultare così semplice.

E se a questo aggiungiamo i diversi canali di vendita il compito può complicarsi.

A cosa serve?

 Se andiamo al nocciolo possiamo dire che ti serve per vendere di più. Alla fine è quello che vogliamo tutti, no?

 MA limitarci a dire che serve semplicemente per vendere di più non sarebbe giusto visto che trascureremmo molti dei suoi vantaggi. È chiaro che il risultato finale è che con una buona strategia di segmentazione le tue vendite possono aumentare ma, a cosa serve realmente?

 I vantaggi di una buona segmentazione

Al segmentare correttamente potrai essere molto più efficiente nelle tue campagne di marketing e anche nella distribuzione dei tuoi prodotti.

Se sai di cosa hanno bisogno i tuoi clienti, quando ne hanno bisogno e dove ne hanno bisogno, non solo venderai di più, fabbricherai meglio e ti pubblicizzerai meglio.

  •  Ottimizza la tua pubblicità

 Negli ultimi anni la spesa pubblicitaria ha continuato ad aumentare e quante più imprese vogliono pubblicizzarsi, più caro risulta. È la legge di base dell’offerta e della domanda.

 Secondo uno studio recente le marche hanno speso circa  50.000 milioni di dollari in pubblicità nel 2020, le vendite online stanno vivendo un momento molto dolce visto che si prevede una crescita a livello mondiale di un  30%.

Essendoci più annuncianti è molto importante poter inviare il messaggio corretto alla persona corretta e quando vuole leggerlo. Solo così ti differenzierai tra tutto il rumore che si genera con tanti milioni in pubblicità.

  •  Riduci gli stock

Gestire lo stock di prodotti per la vendita online e per i negozi fisici è da sempre una sfida e può generare una quantità di stock importante.

Sapendo cosa vogliono i tuoi clienti e dove lo vogliono è più facile che tu possa ottimizzare lo stock dei tuoi negozi.

Colori più chiari verso la costa, prodotti che coprono di più nel nord… questi sono dettagli che sono ovvi, ma conoscendo a fondo le necessità potrai migliorare la distribuzione delle tue collezioni e lasciare spazio nel negozio per i prodotti che possano funzionare meglio in ogni zona, evitando scaffali pieni di prodotti che non interessano ai tuoi acquirenti.

Come si ottiene?

Le metriche sono il nostro grande alleato al momento di segmentare ma bisogna saperle leggere e non esagerare. In alcune occasioni si tende a misurare tutto e il risultato sono excel interminabili con tanti dati che ti confondono. Un caos.

Un buon strumento che ti aiuti a capire i tuoi clienti e a gestire i tuoi canali di vendita sarà imprescindibile per progettare una buona strategia omni-channel.

____________

Wapping Team